Rivoluzione Salva Famiglia

… contro il sistema criminale statale

Benvenuti – Perchè questo movimento

Quello che avviene nelle aule dei tribunali di tutto il mondo occidentale è un crimine ai danni dell’umanità.

Tutto programmato a tavolino e con uno scopo ben preciso: creare un popolo di disgraziati ubbidienti.

Obiettivi primari:

  1. Distruggere il valore della famiglia
  2. Sostituire i genitori (educandi) con le istituzioni (scuola, televisione, musica, cinema, case famiglia…)

4 milioni di padri separati Italia significa 6-7 milioni di bambini senza padre o con padre “Disnayland” (fine settimana).
Il padre è la figura essenziale (“l’assente inaccettabile“, come lo definisce Claudio Risè) per un sano sviluppo psico-emotivo del bambino. Un padre Disneyland non è un padre, è un baby sitter, un amico di giochi, un intrattenitore… tutto tranne che un padre.

Un bambino a cui viene tolto il padre è un bambino abusato, nel peggiore dei modi.

Un bambino cresciuto senza padre sarà un adulto handicappato, debole, incapace, senza personalità, malleabile, comandabile, domabile, UBBIDIENTE.

  1. Eliminare la figura paterna dalla crescita dei bambini
  2. Eliminare la famiglia ed i genitori naturali dalla crescita dei bambini
  3. Affidare i bambini a case famiglia o organizzazioni dove i bambini verranno maltrattati, abusati, oltraggiati.

Questi sono i tre gradi di crimine contro i minori perpetrato da decenni dagli Stati occidentali, Canada ed USA prima, Europa poi. Stati occidentali venduti a coloro che vogliono dominarci tutti, coloro che da decenni stanno operando per rovinarci tutti. Dall’invenzione dei movimenti femministi negli anni settanta, alla crisi economica che ci sta lasciando tutti in mutande, poveri, alla fame.

Questo è il piano dell’Elite Governativa meglio conosciuta come “Illuminati” o “Banchieri” che seguono quella cosa conosciuta con il nome di AGENDA PER IL NUOVO ORDINE MONDIALE.

Questa è la registrazione telefonica di un bambino strappato dalla famiglia con la scusante dei conflitti fra genitori (scusante creata molto spesso dal Sistema di ass sociali, giudici, avvocati, ecc che invece di pacare gli animi, stimola le guerre famigliari) e schiaffato in casa famiglia.

Nessuna famiglia è al sicuro!

Quello che sta accadendo oggi non è un problema che appartiene solo ai padri, agli uomini, ma di tutta la famiglia, di tutto il popolo dei paesi occidentali. Quello che sta succedendo a milioni di padri e di bambini ogni anno è un problema che riguarda tutta la società.

Anche le madri, coloro che ci dichiarano guerra nei tribunali, sono vittime di questo sistema. Inconsapevoli vittime e legalizatrici di un crimine molto violento che vede come vittime anche loro stesse ed i loro figli!

Il Sistema istiga le madri dei nostri figli in tutti i modi (anche con agevolazioni fiscali – ISEE) a separarsi dai mariti e compagni. Queste si rivolgono ai tribunali dando di fatto l’autorizzazione legale ad eliminare i padri dalla crescita dei figli, causando danni irreparabili sui figli stessi. Allo stesso tempo al padre viene tolto il diritto di proteggere la sua prole. Divertente il fatto che ancora venga permesso ai padri di trasmettere il loro cognome ai figli. Ma non ancora per molto.

Il Sistema sta mettendo l’uomo e la donna l’uno contro l’altro per raggiungere lo scopo senza essere l’attore principale incolpabile. Ci mettono l’uno contro l’altro per chiamarsi fuori dalle condanne e dalle responsabilità. Il sistema induce le madri dei nostri figli, nostre compagne o ex-compagne a farci la guerra, in modo che siano queste, ai nostri occhi, le persone da condannare, le colpevoli, le criminali. Ma i veri criminali sono loro, il sistema!

Alla base di tutto, in qualunque tipo di società, c’è quella cosa che si chiama famiglia, intesa come unione di più persone che seguono uno stesso credo, gli stessi punti di vista, per il raggiungimento di una scopo ben preciso.

La famiglia è la prima cosa che il Sistema deve colpire. Questo porta ad una destabilizzazione sociale che indebolisce tremendamente il popolo, per renderlo schiavo.

Un sistema STATALE che va combattuto PROATTIVAMENTE, senza sperare che quelche opera di sensibilizzazione porti a cambiamenti nelle leggi o nel sistema giudiziario.

Ormai tutti coloro che dovevano sapere, sanno. Le voci autorevoli in materia di psicologia, psichiatria e sociologia hanno detto tutto quello che c’era da dire. Hanno spiegato e dimostrato le conseguenze sull’inidividuo e le conseguenze sulla società. I numeri… le statistiche, sono impressionanti. La cronaca nera è piena di stragi familiari, di omicidi, suicidi ed infanticidi che dimostrano che siamo ai livelli di criminalità premeditata… cercata, voluta a tutti i costi ed ottenuta! Questi crimianli stanno ottenendo quello che volevano e lo stanno facendo mettendoci l’uno contro l’altra, uomini contro donne, per far si che il loro sterminio continui indisturbato. La strage è così chiara e sfacciata che solo un idiota non può accorgersene. 

E’ arrivata l’ora di scrivere la parola BASTA a questo sconcio e, secondo me, questi sono le uniche soluzioni:

  1. Aprire gli occhi alle donne per fargli capire che il Sistema che gli fa credere di essere dalla loro parte in reatà le sta solo usando, le sta sfruttando, mettendole nella posizione di principale imputata e nella posizione di servire  al Sistema la testa dei loro figli su un piatto d’argento.
  2. Convincere alcuni appartenenti al Clero a Chiamarsi fuori dal sistema stupra famiglia.
  3. Creazione di un istituzione privata composta da uomini e donne, alternativa al sistema statale giudiziario e penitenziario.
  4. Giustizia privata 1 – una rivoluzione più o meno violenta che attacchi il sistema a basso livello, attaccando il clero – i beneficiari
  5. Giustizia privata 2 – un gruppo di privati cittadini, disponibili a rapire i propri figli (e forse anche le loro madri) portandoli all’estero in paesi sicuri, extra-europei che non fanno parte degli accordi di Ginevra per il child-abduction e dove non esiste estradizione.

Dobbiamo lavorare tutti insieme, uomini e donne uniti, contro questo sistema criminale che da troppo tempo ci mette l’uno contro l’altro per raggiungere uno scopo che andrebbe punito con un processo tipo quello di Norimberga per crimini contro l’umanità.

Dobbiamo tornare alle origini, dobbiamo tornare a credere che noi, uomini e donne insieme, siamo stati creati per funzionare insieme e non dobbiamo permettere a nessuno di questi loschi individui farabutti di abusare delle nostre vite in nessun modo!

Fra vent’anni, la donna sarà libera di prendere a sputi e calci un uomo in pubblico con il piano supporto delle forze dell’ordine.

Fra vent’anni i bambini maschi saranno ridotti ad un numero minimo sufficente per la riproduzione.

Fra vent’anni le donne si renderanno conto delle conseguenze della loro guerra ai loro complementari (gli uomini), ma sarà troppo tardi.

In questo video sono concentrate tutte le ragioni per cui un UOMO VERO, un PADRE VERO, deve fare tutto TRANNE che accettare di essere escluso dalla crescita dei figli. In questo video il prof. RIsè spiega tutto quello che c’è da sapere sul perché un uomo che non segue i suoi figli nella crescita, non può essere considerato un UOMO, tanto meno un padre. Questo video spiega il motivo per cui il padre è una figura essenziale che non può mancare nella crescita di un figlio. Questo video, care donne, care mamme, spiega il perchè anche VOI, insieme a noi, dovete combattere il sistema pedo-criminale a sfondo misandrico.

Quando abbiamo tagliato la testa al re abbiamo decapitato tutti i padri della Francia

Honoré de Balzac

Leggi l’intervista a Claudio Risè – UNA SOCIETÀ ORFANA PER L’ASSENZA DEL PADRE

Siamo in guerra. Siamo in piena guerra e se non ci muoviamo velocemente, sarà troppo tardi!

Dobbiamo PUNIRE chi abusa dei bambini, chi abusa dell’uomo togliendogli dignità e diritti, e chi abusa della famiglia in generale.

 Siamo in guerra. Siamo in piena guerra e se non ci muoviamo velocemente, sarà troppo tardi!

Non posso pensare ad alcuna primaria importanza per l’infanzia se non quella di avere un padre.
Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell’infanzia altrettanto forte quanto il bisogno della protezione di un padre

Sigmund Freud

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...