Rivoluzione Salva Famiglia

… contro il sistema criminale statale

Commenti a conversazione su pagina FB di Fabrizio Adornato

https://www.facebook.com/pages/Non-Lasciamo-Morire-Fabrizio-Adornato/112921685443564

In questa conversazione, sotto il video dell’intervento di Fabrizio Adornato su Rai Uno, ci sono state risposte al commento di qualcuno che si spaccia per la figlia Giada di 12 anni. Gli interventi ed il modo di dibattere non possono appartenere  ad una bambina di 12 anni. Non c’è la matematica sicurezza che non sia lei ma, mi meravigli come nessuno abbia invitato la figlia a PROVARE che sia davvero lei. Un modo c’è e lo scrivo alla fine di questa pagina.

—————————————-

Giada Adornato sono la figlia di Fabrizio. prima di dare tutta la ragione a lui perchè non sentite anche l’altra campana?? la verità non è quella che dice lui… mia mamma non gli ha mia impedito di vedermi è un bugiardo e se non fosse andato a roma io avrei continuato ad andare con lui… e cmq anche se ritornasse a genova adesso non lo vorrei neanche vederlo con quello che mi ha fatto.sono anni che racconta bugie a tutti, è capace solo a fare la vittima!!

Una bambina di 12 anni che già in grado di prendere delle posizioni così drastiche CONTRO IL PADRE? Mmmmm!

Antonella Flati Cinquemila Cara Giada ti scrivo da figlia non da donna ne da madre, nessuno di noi accusa tua mamma di nulla non la conosciamo e mai ci potremmo permettere ciò. Anch io sono figlia di genitori separati come te, e ho sofferto immensamente per il vuoto che mio padre ha lasciato nella mia vita, non potevo comprenderlo quando ero ancora adolescente ma lo comprendo oggi dopo anni di lacrime. Noi figli siamo i peggiori giudici pronti a mettere i nostri genitori sul banco degli imputati ed è questo il nostro grande errore. Una madre un padre vanno amati non giudicati e mai noi figli dovremme entrare nelle loro discussioni ma restarne preservati. Io conosco il tuo papà e ti posso assicurare che nutre per te un profondo amore, forse ha un carattere diverso dal tuo e mostra il suo amore in un modo diverso da quello che tu t aspetteresti, ma ti assicuro che è sincero. Non crescere con rabbia Giada non commettere questo errore perche te lo trascinerai dietro negli anni, cresci con amore e cercalo sempre nel tuo cuore anche nei momenti piu bui e difficili e se puoi trasforma la tua rabbia in affetto e le tue lacrime in sorrisi. Ti abbraccio forte anche se non ti conosco comprendo quello che hai dentro.

In Antonella leggo la sofferenza di una figlia che ancora oggi si porta dentro il dolore. In Antonella leggo il nobile desiderio di aiutare un’altra bambina al fine di evitargli sofferenze come quelle che ha vissuto lei.
Tutto comprensibile ma sbaglia quando dice “cerca l’amore dentro di te e cerca di trasformare le lacrime in sorrisi”. Messaggio molto mistico che non può avere fondamento in quanto ci si aspetta che un bambino provi amore fino al punto di perdonare. I bambini sono gli esseri più egoistici della terra, a ragione. Per questo, prima di perdonare è naturale che ci si senta feriti ed incazzati. La maturità insegna a perdonare, non la sofferenza. Le lacrime ci sono e ci saranno ed alla fine, LA VERITA’ è l’unica cosa che riuscirà a farle prendere decisioni (una volta adulta) per mettere pace nel suo cuore e nella sua testa. Una decisione dovrà prenderla e NOI, adulti, dobbiamo aiutarla. Una decisione che può venire SOLO sopo aver saputo la verità.

Giada Adornato la mia sofferenza non è tanto perchè i miei genitori sono separati, ero molto piccola. la mia soffernza è per cio’ che mio padre (anche se non è degno di essere chiamato cosi’) fa e dice.è lui che ha voluto tutto questo.

Ancora una volta… troppo sicura.

Attenzione a questa parte…

Questo è molto strano. Ha paura che i suoi amici sappiano i fatti suoi? l’Antonella le ha chiesto di parlare in PRIVATO ed una risposta così non ha senso. Una risposta molto ma molto strana che per me significa una sola cosa: “non m’interessa di scrivere in pvt perché io sono qui per sputtanare e parlar male di Fabrizio Adornato”. Il che spiegherebbe ancora una volta che dietro quel nome (Giada) si nasconde invece qualcun’altro. Molto probabilmente la madre, ma forse un parente di lei.

—————————

Paolo Cabiddu Nessuno ha mai vietato all’altra “campana” di farsi sentire […]  Tuo padre ha rischiato la vita due volte da quando è arrivato a Roma, davanti al Quirinale, a noi cittadini Italiani chi ci dice che la menzogna nn sia da parte di tua mamma?…

Esatto. Dov’è sua madre? Perchè non parla? Io non so tutto della sua vicenda ma prendo per buono quello che scrive Paolo. Perchè l’altra cmpana non si fa sentire? Io ho invitato moltissime volte la madre dei miei figli ad un confronto. Si è sempre rifiutata perchè sa di essere dalla parte del trorto.

“…..io conosco bene tuo padre, e come dice Antonella, ti ama e tutto questo lo ha fatto prevalentemente x te, dovresti essere orgogliosa ed amare tuo padre…”

Non concordo.  Non metto in discussione che quello che ha fatto è stato veramente per la figlia, anzi sono portato a crederlo ma qui il punto è un altro: aiutare la figlia (sempre che sia lei) a capire quello che sta succedendo OPPURE discutere con l’individuo che si cela dietro false spoglie al fine di incastrarlo nelle sua menzogne. Questo non è succeso e solo perchè nella conversazione sono entrati molti individui che, come è normale che avvenga, alla fine hanno distratto da quello che secondo me era il vero scopo. In pratica, ci siamo PERSI UN’OCCASIONE D’ORO per sentire l’altra campana. Io proverò a contattare questa persona proponendogli un confornto.

“..cmq Giada, se pensi veramente che sia bugiardo, puoi sempre dire a tua mamma di fornire le prove delle sue menzogne”

Eccoci qua! Questo è quello che dobbiamo raggiungere. IL CONFRONTO!

“…..se tu sei al mondo è anche x lui…nn solo x tua mamma, ma penso che questo lo saprai già quindi merita di starti accanto, amarti ed educarti proprio come fà tua mamma !!!”

Questa è una delle più grosse cazzate che si possa sentire. Un genitore che merita di stare accanto ad un figlio IN QUANTO BIOLOGICAMENTE IN GRADO DI RIPRODURSI. E’ questo uno dei più grandi errori che si possano fare, caro Paolo e cari lettori! Credere che un GENITORE sia tale solo perchè in grado di dare alla luce dei figli. UN GENITORE va considerato sotto l’aspetto BIOLOGICO, LEGALE e PEDAGOGICO. L’aspetto pedagogico (educare) non ha niente a che fare con l’aspetto legale in quanto non è detto che un individuo capace di produrre spermatozoi o ovuli sia in grado di EDUCARE.

Dobiamo imparare ad essere molto più drastici in questo mondo. L’EDUCAZIONE è la chiave di una società PRODUTTIVA e FUNZIONANTE. L’educazione è quella cosa che deve essere lasciata a chi VERAMENTE sa fornirla ai propri figli, altrimenti, siamo complici del malessere sociale d individuale (sui bambini) che di anno in anno va sempre di più a peggiorare, specialmente nelle società occidentali.

 Giada Adornato prima cosa IO ho vissuto questa situazione, e non lei quindi la pregherei di non rispondermi con la presunzuine di sapere tutto….

Concordo

…seconda cosa non conosce mia madre e non sa nel corso degli anni come sia è comportata.

Esatto. Nessuno conosce tua madre. Perchè non viene allo scoperto? Perchè non viene in pubblico con la SUA verità per rispondere alle accuse di tuo padre? A me questo basta per capire che HA PAURA in quanto coscente di essere dalla parte della BUGIA, dalla parte del TORTO!

Mio “padre” le puo’ raccontare tutte le cavolate che gli passano per la testa e magari anche convincerla ma a me non puo’ raccontare bugie dato che non ho vissuto 2/3 giornate con lui ma ben 15 giorni al mese per 11 anni e sono certa di conoscerlo meglio di lei.”

Attenzione signori… notate il “padre” fra virgolette. Includere una parola fra virgolette significa fare ironia = scrivere una cosa intendendo l’opposto. In questo caso “padre” fra virgolette voleva significare “un non padre”. Una bambina di 12 anni non può sapere il significato delle parole fra virgolette. Questa persona è un adulto ce si spaccia pr la figlia.

questo blog rimarrà online negli anni a venire e questo articolo sarà indicizzato dai motori di ricerca. Quando qualcuno scrivera “Giada Fortunato” in Google, questo articolo uscirà fuori e sua figlia avrà qualcosa su cui investigare.

Giada Adornato e cmq mia mamma non va in televisione perchè non è una BUFFONA e BUGIARDA come qualcun altro…

le sue “battaglie” le ha sempre fatte dove tutte le persone normali le fanno

E dove sarebbero questo luogo? Nei tribunali?

e posso assicurarle che ha tutte le prove necessarie per smentire e dimostrare che le cose che mio “padre” dice non sono vere!

Bene, ex Sig.ra Adornato! Incontriamoci in Internet in un gruppo creato a posta e discutiamo oppure facciamolo in Skype. Tutto sarà registrato e reso pubblico così togliamo il vin dai fiaschi, come ongi tribunale VERO dovrebbe fare?

@Antonella Flati: “nessun partito politico si mette in gioco se prima non vaglia una documentazione”
Su questo ho i miei dubbi Antonella. 🙂

“Ma da tutto questo tu dovresti restarne fuori lascia agli adulti risolvere i loro problemi e cerca di vivere con serenita la tua adolescenza”
Non sono d’accordo. Credo che la bambina faccia bene ad essere cioinvolta. La verità aiuta a crescere.
Inoltre, credo sia sciocco invitarla a starne fuori a questo pnto della discussione.
@Francesca del Pizzo
“…io dico solo che di sicuro non sei la figlia di fabrizio hai un carattere troppo cattivo x essere sua figlia”
E ci può stare. Non concordo sulla cattiveria che invece definirei agressività. Un aggressività troppo sviluppata ed una capacità di dibattere troppo sviluppata per una bambina di 12 anni. Non mi sento di dire che non sia la vera figlia perché non posso averne la certezza, però il dubbio ce l’ho.

“comunque ricordati che un genitore non si ripudia mai buono o cattivo che sia””
Questa è la più grande stronzata che si possa sentire nel XXI secolo. NOn merita nemeno di essere commentata.

@Nicoletta Colasuonno
“scusatemi ma da quello ke leggo ha ragione nn la fate parlare ..ho sempre detto ke bisogna sentire tutte e due le campane.”

Vero. E se fosse davvero la madre di Giada? Che problema è. Lasciatela parlare, fategli domande e poi vediamo cosa vien fuori. Le bugie hanno le gambe corte e sono convinto che alla fine se è la madre che scrive allora emergerà come tale.

“! ma dai ma il video l’avete visto???poi aggiungo kè io ho già parlato così subito dopo averlo visto..pensavo ke si incatenava x cose più importanti..”

@Maria Teresa
“Buona sera Giada. Ci avevi già detto di essere arrabbiata con papà per le bugie che racconta e di provarne vergogna. Credo che questa rabbia dovresti chiarirla con tuo padre e tua madre …. ascoltandoli senza alcuna prevenzione …. la nostra opinione conta ben poco.”

Discordo completamente. I problemi di questo genere non si risolvono in 2. Ci debbono essere cervelli esterni che valutano e poi tirano le conclusioni, consigliando e/o punendo. QUesto è il lavoro che dovrebbero fare i giudici, questo è il lavoro che non fanno. Credo fermamente che dovremmo AIUTARE a capire la verità ma credo anche che non sia una cosa possibile in una situazione democratica in quanto troppi hanno la sua opinione. C’è bisogno di una persona in grado di analizzare OGGETTIVAMENTE non SOGGETTIVAMENTE.

” Io voglio dirti solo che i torti e le ragioni non sono mai da una sola parte ….”
Sbagliato! C’è sempre un origine del conflitto e se è vero che ALLA FINE gli sbagli si commettono entrambi, è anche vero che se le istituzioni intervenissero in tempo il problema verrebbe risolto ed il colpevole sarebbe uno solo: cului che ha dato il via ai conflitti.
Il sistema gioca proprio sul TEMPO. Il tempo porta i conflitti. DUe genitori lasciati da soli non possono far altro che arrivare ad un escalatino tdi conflitti che alla fine sono proprio quello che VUOLE il sistema. Il sistema ti porta ad incrementare i conflitti fino al punto di avere una ragione valida per impossessarsi dei figli. UN BUSINESS DA MILIONI DI EURO ALL’ANNO!
Quindi… per me di colpevoli ce n’è SEMPRE uno!

che, piccola come sei, sicuramente quella che definisci realtà in questi anni ti è stata in gran parte narrata ….. e che la verità che sostieni di conoscere potrebbe contenere impensabili contorni e sfumature”
Fra Giada e Fulvio Napoletano

Fulvio Napoletano:
“vorrei dire tante cose… ma meglio di no!! una su tutte vale la pena di dirla ma tu sei veramente la figlia??”

Fulvio ha fatto una semplice domanda. GUardate come ha reagito la figlia.

Giada Adornato “rispondo a Fulvio Napoletano: intanto se una persona mi risponde con arroganza io gli rispondo ugualmente!!….1° cosa non si permetta dinuovo a dirmi una cosa ddel genere perché non ne ha il diritto! 2° cosa le vorrei farle una domenda, non gli è mai passato per la mente che mio padre stai mentendo?? e se la risposta e no… mi dispiace per lei pechè mio “padre” è un bugiardo!!”

Non capisco a cosa si riferisce quando parla di arroganza ma nel caso si riferisse alla domanda di Fulvio, non vedo nessuna arroganza da parte sua ma solo una DOMANDA. Avere dubbi è lecito.
La rispsota della Giada non è una risposta di una bambina di 12 anni. La risposta della Giada mostra un’aggressività ed un modo di reagire troppo maturo. Sbagliato, ma appartenente ad un adulto.

Fulvio Napoletano “a GIADA la tua risposta a me e eloquente sei una persona con problemi ma non sò cosa ti fà stare cosi male!! IO non sono stato arrogante come tu dici anzi tu sei molto arrogante e cerchi appigli..

Esatto!

“..forse veramente sei qualcuno che vuole il male di un pazzo che perde la sua vita per l’amore di una persona che è semplicemente sua FIGLIA”

Esatto!

“certo che se inventasse tutto questo allora non ha proprio un c…o da fare ma mi sembra cosi assurdo!!”
Sembra, ma nella vita ho imparato che di assurdità nelle persone ce n’è a iosa. In più, non la chiamerei “assurdità” ma “tristezza” e “faccia di merda” in quanto sfruttare una situazioe del genere per altri scopi che non siano davvero l’interesse del minore, sarebbe davvero da puntire severamente!

“…cmq.. chissà chi si cela dietro stà account….ci vorrebbe Fabrizio per farcelo capire!!!!”
Esatto. FOrse basterebbe molto meno. COntinuo a leggere la conversazione poi dico cosa secondo me ci vorrebbe.

@Enza Fallacara “Se sei tu Giada, sei bella anche con le tue proteste che parlano di voglia di far chiarezza…ma falla con mezzi più efficaci e direttamente con tuo padre e chi vi segue in questa vicenda che possa mediare per una verità ed equilibrio. Ti voglio un mondo di bene e ti abbraccio con cuore di madre ,sicuramente non più pieno d’amore della tua mamma e a modo suo del tuo papà.”

Pura retorica “italianista”

Cara Giada… dimostri di avere molta dimestichezza con Internet. Una bambina che parla come te, è sicuramente in grado di pubblicare un video su Youtube dove, riprendentoti con una webcamo con un cellulare, saresti in grado di dire qualcosa tipo “Si sono io che scrivo nella pagina di mio padre e che rispondo ai vostri commenti”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: