Rivoluzione Salva Famiglia

… contro il sistema criminale statale

LETTERA A MIO FIGLIO RICCARDO

Carissimo figlio mio… io non sono cattivo ma sono molto arrabbiato con la mamma e con rolando xke mi stanno allontanando da te.

Il papa x te ha fatto di tutto. Non sono andato dalla nonna xke non avevo un lavoro e non riuscivo a fare il biglietto x venirti a trovare allora papa ha dormito alla stazione piu vicina a te.  Anche se ti vedevo un’ora alla settimana pero ti stavo vicino. Papà x te ha dovuto affrontare mille percorsi. Io piangevo di dolore e tutti pensavano che ero drogato. Mi hanno mandato in comunita e non mi sono mai rifiutato pur sapendo che non ce n’era bisogno xke papa non ha mai fatto uso di nulla. Papa è stato portato in un manicomio e non mi sono nemmeno questa volta rifiutato ma i dottori non mi hanno accettato xke dicevano che non ero pazzo ma piangevo di dolore x mio figlio. Un giorno un comandante della polizia mi fermo e mi disse: “umberto tu sei troppo un bravo ragazzo e se continui a stare x strada qualke volta farai pazzie e dovro arrestarti…”. Io gli ho risposto non si preoccuupi che non accadra mai xke se mi arrestate rovino il futuro a mio figlio, xke se ha un papa delinquente non potra mai fare concorsi e poi cosa insegnero a lui da grande? Ad essere un fallito come me? All’ora quel poliziotto invece di darmi contro mi diede una pacca sulla spalla e disse complimenti tuo figlio è fortunato.  Sai papa non ha avuto tanti soldini ma cercavo l’elemosina x portare 1 euro xke tu con gli okki pieni di luce mi chiedevi papa mi compri la cioccolata? Io non sapevo dirti di no. Lo so ho perso la dignita e la faccia ma non me ne frega nulla xke lo facevo x te. Il giorno del tuo terzo compleanno non avevo soldi ero disperato xke non potevo portarti un regalino, una poliziotta di foggia mi incontro x caso e mi chiese di te mi vide triste e gli ho detto oggi è il compleanno di mio figlio,lei mi disse “e il regalo?” io gli risposi  “quest’anno non glielo porto e un giorno gli spieghero…..”  Lei senza esitare andò al negozio di giokattoli e mi disse scegli un regalo. Io avevo scelto un regalino di 2 euro lei mi acchiappo e mi disse: “ma non ti vergogni di portare questo a riccardo?” Allora lei ando e ti ha scelto quella pista gigantesca che ti ho portato. Io con le lacrime agli occhi gli dissi che non potevo mai ripagarla e lei disse “Umberto tu hai ripagato tutti con il tuo amore che hai x tuo figlio e vedere un sorriso di un bambino non ha prezzo”

Ora papa si è dovuto allontanare x lavorare e poter combattere x te ma ho sbagliato xke standoti lontano lontano ti vedo 2 ore al mese potevo sentirti 40 secondi al telefono alla settimana ma tua madre e il tuo nuovo papa non vogliono allora mi ero incazzato e ho detto parole di odio alla mamma e non gli ho fatto la bua xke il tuo papà non è mai stato cattivo e violento. Volevo solo essere il tuo papà.

Tu ieri mi hai fatto molto male,mi hai detto che sono cattivo e non mi vuoi piu bene. Ok figlio mio se vuoi papa non ti chiama piu, xke voglio solo il bene x te e non voglio farti del male. Forse un giorno tu mi conoscerai veramente di come sono fatto e allora forse sarai fiero di me.ti voglio bene figlio mio.

Spero che questa lettera un giorno la potrai leggere e mi cercherai tu.ti amo ricky.grazie che sei nato e mi hai dato una gioia immensa,anche se non sono mai stato con soldi in tasca ma tu mi hai fatto ricco di bonta e generosita.il mio cuore è tutto tuo figlio mio.ciao ti lascio e a presto.

Umberto Volpicelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: