Rivoluzione Salva Famiglia

… contro il sistema criminale statale

Chi sono

Mi chiamo Gabriele Cripezzi. Sono un padre separato. I miei figli, Alessandra e Leonardo, sono nati nel 2007 e 2009.

Apro questo blog nel 2011 dopo aver vissuto l’inferno della causa di affidamento avviato dalla madre dei miei figli e dopo aver appreso che in Italia la situazione è a dir poco drammatica. Un crimine sull’umanità ideato da menti criminali con scopi che vanno molto oltre a quello economico ed operato da individui corrotti che non si fanno il minimo scrupolo nel rovinare famiglie e bambini al fine dell’arricchimento personale.

Lo scopo di questo blog era (nel 2011) quello di informare la gente per sperare poi in una reazione adeguata che possa ridurre o, perché no, eliminare il problema.

Nel 1995 mi accadde qualcosache fu l’inizio del mio cammino verso il risveglio.

Siamo nel 2014. Quello che è scritto in questo blog viene condiviso in Facebook e viene estrapolato per articoli in altri blogs.

Negli ultimi 3 anni il mondo è cambiato drasticamente. Quello che ho iniziato a scrivere nel 2011 in questo Blog è oggi materia “masticata” e compresa da molti ma, purtroppo, è tardi.

Il nonstro mondo è in mano a pochissimi individui che hanno deciso il nostro futuro, che hanno deciso per le nostre vite. La rovina della famiglia, l’allontanamento dei padri dai figli e la rovina degli equilibri fra uomo e donna sono stati manomessi di proposito per renderci tutti loro schiavi.Il mondo di oggi, quello da loro voluto, è un mondo composto dal 95% di pecore e schiavi che lavorano per il 5% di privilegiati. Si tratta di un qualcosa che oggi è conosciuto come agenda per un nuovo ordine mondiale portato avanti da almeno 100 anni e che oggi è arrivato alla conclamazione.

E’ troppo tardi, non c’è speranza di liberarsi, nonostante tutti i messaggi di ottimismo che coloro che vi dicono la verità vi possano trasmettere. Vi dicono che possiamo salvarci per far si che il messaggio venga da voi inoltrato Dare la speranza è un inganno, un’altro degli inganni.

Credo fermemente che l’unico modo per salvarci sia una rivoluzione armata, stile Rivoluzione Francese o Guerra d’indipendenza. Un tipo di rivoluzione impossibile oggi perché la gente è stata convinta sul fatto che “violenza è male”. L’unico modo per liberarsi dalla mani di questi criminali è quella di fargli paura, così come loro hanno fatto paura a noi (galera) per controllare le nostre reazioni. Un altro modo sarebbe quello di vedere le forze dell’ordine ed i militari, coloro che hanno in mano la armi, rivoltarsi contro coloro da cui prendono gli ordini, e far fuoco.

Ci vuole un colpo di Stato, una rivoluzione, oppure un’altra alleanza di forze armate che operi contro quella forza chiamata NATO che è alle dipendenze di criminali.Siamo alle porte della terza guerra mondiale ma non vi preoccupate, non avete nulla da perdere. Meglio morti che schiavi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: